Comieco

%A
Invia a un amico Stampa

"Varese manca poco”: la raccolta differenziata nelle scuole superiori

“Varese manca poco”: campagna di educazione ambientale: La raccolta differenziata nelle scuole superiori


All’interno della campagna di comunicazione “Varese Manca poco” rivolta anche ai cittadini, agli amministratori di condominio, alle attività commerciali e alle comunità linguistiche straniere con l’obiettivo di raggiungere il 65% della raccolta differenziata nella città di Varese, ASPEM sta ora collaborando con le scuole secondarie di secondo grado.

ASPEM, A2A, Comieco e il Comune di Varese hanno infatti deciso di proporre l’iniziativa alle scuole superiori poiché le scuole elementari e medie sono ormai “integerrime” nel differenziare i rifiuti prodotti a scuola, grazie anche alle iniziative promosse dalla Provincia di Varese all’interno del progetto Green School e alle insegnanti volonterose che allestiscono le aule con scatoloni e addestrano gli alunni come “Guardiani dei rifiuti” garantendo una raccolta differenziata non solo di quantità, ma anche di qualità.

Le superiori sono invece terreno da coltivare, alla stregua di piccoli comuni che ancora non hanno ottimizzato i loro sistemi di raccolta, con i loro 1.000-1.500 utenti. Il Liceo Scientifico Galileo Ferraris e il Liceo Classico Ernesto Cairoli sono i primi istituti che hanno aderito alla proposta e vestono ora il ruolo di “scuole pilota” per fornire dati utili sulla base dei quali si procederà con gli altri Istituti aderenti. A partire da gennaio 2018, il progetto si estenderà alle altre candidatesi a partecipare: il Liceo Artistico Statale Frattini, l’Istituto statale paritario De Filippi, l'Istituto professionale Einaudi, la Scuola Europea di Varese e l’Istituto Isaac Newton arrivando a coinvolgere oltre 6 mila studenti.

Per approfondimenti, consulta il comunicato satmpa in allegato
© Comieco. All rights reserved. P.IVA: 12303950153 credits