Comieco

%A
Invia a un amico Stampa

Etichetta volontaria per dire "riciclabile nella carta"

L'impegno della GDO e delle aziende italiane verso una corretta gestione dei rifiuti ha stimolato la ricerca di nuove strategie e nuovi strumenti che descrivono, in modo affidabile e oggettivo, le performance ambientali di prodotti e servizi.
Si sono diffusi quindi su prodotti e imballaggi, strumenti informativi di tipo volontario sulla performance ambientale complessiva (quindi rispetto all’intero ciclo di vita) o su uno o più aspetti ambientali specifici (origine della materia prima, riciclabilità, ecc...).

Negli ultimi anni si registra una crescente attenzione delle aziende verso l’etichettatura ambientale, in particolare è diffusa ormai l’informazione sulla corretta raccolta differenziata dei materiali di imballaggio (il primo caso nella GDO è Coop Italia del 2007), sulla riciclabilità o sul contenuto di riciclato dell’imballaggio.
Tutte le dichiarazioni che accompagnano i prodotti devono basarsi su dati veritieri, pertinenti e scientificamente verificabili, pertanto i benefici di carattere ambientale vantati devono avere dei requisiti di attendibilità e serietà nei riguardi del consumatore (ad esempio la documentazione relativa alle qualità ambientali dichiarate deve essere resa disponibile su richiesta).

Per quanto riguarda la dichiarazione volontaria di riciclabilità degli imballaggi cellulosici nel circuito della raccolta differenziata della carta, l'azienda può sottoporre l'imballaggio a prevalenza cellulosica all’analisi di riciclabilità, il cosiddetto metodo ATICELCA MC 501-17 riconosciuto e promosso dalla filiera cartaria.
Dopo averne dimostrato la riciclabilità è importante comunicarla.
Ad esempio il poliaccoppiato a prevalenza carta C/PAP81 (come quello utilizzato per il sacchetto dei biscotti) ha dimostrato in alcuni casi di superare con successo le analisi di riciclabilità grazie a un intervento sul design del packaging che ha aumentato la quantità di fibra cellulosica e ha ridotto il materiale plastico, mantenendo le stesse prestazioni funzionali e lo stesso aspetto. Questa nuova composizione del materiale poliaccoppiato può essere accompagnata dalla dichiarazione di corretto conferimento nel flusso della raccolta differenziata della carta.

Scorri la Gallery dell'etichettatura volontaria per gli imballaggi riciclabili clicca qui.
 
© Comieco. All rights reserved. P.IVA: 12303950153 credits