Comieco

%A
Invia a un amico Stampa

La Galleria Rubin parla di Sound Sculptures & Installations

Nato nel 1977 e residente a Berna, Zimoun progettata la grande installazione totalmente in carta e cartone insieme all’architetto Hannes Zweifel presentandola in Romania nel 2011 in occasione del Rokolectiv, un festival di musica elettronica ed arti correlate organizzato nelle sale del Museo d'Arte Contemporanea di Bucarest.

Zimoun è un autodidatta, non ha ricevuto un’istruzione accademica, ma si è guadagnato una solida reputazione come artista d’avanguardia ricevendo consensi dalla critica e dal pubblico.

Si tratta di una costruzione monumentale (15x9x4,5 mt) costituita di 2000 lastre incastrate tra loro. L’esperienza percettiva dello spettatore è sia di natura architettonica sia musicale. E’ possibile passeggiare all’esterno e all’interno dell’opera e udire un suono prodotto da 200 congegni, piccoli rotori collegati a un filo d’acciaio che strisciando sul cartone danno una sensazione acustica d’insieme vagamente assimilabile a una cascata d’acqua.

E' per questo che lo si potrebbe definire con più precisione un ricercatore in campo acustico più che estetico.
Zimoun ha prodotto altre analoghe installazioni in cartone “musicale”, come quella del Ringling museum of Art di Sarasota, Florida (che produce un suono più percussivo, ma altrettanto delicato e affascinante), alla Kunsthalle di Liestal, Svizzera, e ancora in Quebec e Norvegia.

Al pari di altri artisti giovani e con riconoscimenti internazionali appare molto interessato al materiale cartaceo per costruire le sue opere e lo abbiamo interpellato in proposito da New York dove si trova attualmente per una mostra:

Zimoun, abbiamo notato che il cartone è uno dei suoi materiali d’elezione. Per quale ragione lo ha preferito ad altri?
E’ solo una serie recente di lavori che si basa sul cartone. Per me il cartone è un materiale molto interessante perché le sue caratteristiche di risonanza sono eccezionali. Inoltre io sono solito basarmi su materiali quotidiani, molto semplici e industriali e le scatole di cartone  consentono di edificare strutture con qualità scultoree e nello stesso tempo di avere un approccio architettonico alla forma. Il cartone non è costoso, riciclabile e può essere usato in formati e quantità assolutamente variabili. Infine, il quadrato è un ideale base per l’estetica modulare che mi è congeniale.

Secondo lei il cartone ha caratteristiche acustiche peculiari?
Si, il cartone in combinazione con altri materiali che adopero nella preparazione dei motorini elettrici per la percussione offre una varietà acustica sorprendente

Lei pensa di realizzare in futuro opere in altri materiali cartacei?
Come dicevo, sono interessato ai materiali grezzi e di origine industriale.
Tutti i materiali cartacei fanno al caso mio ….ma anche tanti altri.
© Comieco. All rights reserved. P.IVA: 12303950153 credits