Comieco

%A

Packaging ecocompatibile all'OSCAR DELL'IMBALLAGGIO 2010

Tra i vincitori dell'edizione 2010 dell'OSCAR DELL'IMBALLAGGIO, il premio promosso dall'Istituto Italiano Imballaggio e da CONAI e dedicato quest'anno alla ecocompatibilità, si sono affermati diversi imballaggi cellulosici, che impiegano l'innovazione per ridurre l'impatto sull'ambiente e semplificare l'utilizzo da parte del consumatore.

Vincitore della SEZIONE BEVANDE E LIQUIDI ALIMENTARI:
CREW CUP di Novacart
Novacart, in collaborazione con il Centro Italiano Packaging, ha sviluppato un bicchiere con tappo a vite in cellulosa estensibile, progettato per la distribuzione automatica. Il bicchiere risulta così richiudibile con un semplice gesto e può essere fornito con o senza sigillo.
Questo materiale innovativo sostituisce il classico tappo di plastica, con in più la comodità di essere richiudibile ermeticamente grazie al tappo a vite. Bicchiere e tappo possono essere così gettati nella carta dopo l’uso ed essere riciclati.
Benefici concreti: un materiale 100% verde, la cellulosa estensibile, che può essere applicata a tutti i bicchieri da passeggio in commercio, ed essere riciclata insieme ad essi.

Vincitore della SEZIONE PRODOTTI ELETTRICI ED ELETTRONICI:
Contenitore citofono Bticino prodotto da Scatolificio Crippa s.n.c. e utilizzato da Bticicno S.p.a.
E' stata premiata la scelta del passaggio al monomateriale, supportata dalla riprogettazione di un ammortizzatore innovativo. Le ricadute positive si sono viste sia in termini di volume e peso del packaging risparmiato ma anche in termini di abbattimento di impatto ambientale e di emissioni di CO2. E' un contenitore in cartone riciclato e riciclabile, con un soffietto brevettato che garantisce la protezione del contenuto, i nuovi imballi monomateriale utilizzano ingegnosi sistemi di sospensione in cartone.
In generale si è ottenuta una riduzione del costo dell’imballo di oltre il 50%, un imballo monomateriale che ne favorisce smaltimento (in particolare in cantiere) e riciclo, un abbattimento dei volumi di trasporto e di stoccaggio a magazzino dei componenti (su 40.000 pz/anno il risparmio in volume è del 70%). Dall’analisi del ciclo di vita (LCA) si desume una riduzione di impatto ambientale (-53%), di CO2 emessa (-8,2 t) e peso (-35%).

Vincitore della SEZIONE BENI DUREVOLI, MOVIMENTAZIONE E B2B:
Massimo di LIC PACKAGING S.p.a.
Vincente per la semplificazione con risparmio dello spazio a magazzino e a vantaggio della pallettizzazione. In pratica è un contenitore di grande capacità, solido e adatto al trasporto merci, resistente ma semplice, completamente riciclabile perché di cartone.
Benefici concreti:
• Scarico - La movimentazione risulta semplificata e ridotta: a parità di numero di pezzi da trasportare, infatti, a MaSSimo basta un viaggio contro i 3 necessari ai plateau tradizionali.
• Spazio - Viene risparmiato 1/3 dello spazio a magazzino e anche la palettizzazione risulta più efficiente: 360 pezzi di MaSSimo contro 120 plateaux tradizionali su un bancale.
• Sostituzione - Con MaSSimo la durata del bancale a bordo linea è di ben 3 volte superiore, generando di conseguenza sia un risparmio di personale dedicato sia una riduzione di costi per muletti e carburante.
• Smaltimento - Notevoli le facilitazioni per la GDO in termini di spazio, tempo e costi: per smaltire un plateau tradizionale servono 9’’, per MaSSimo solo 3’’.



Allegati
© Comieco. All rights reserved. P.IVA: 12303950153 credits