Comieco

%A
Invia a un amico Stampa

Il colore nella pubblicità sociale: un'analisi multimodale

Tesi di Laurea di Elisa Malisan, svolta nell'ambito del Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Pubbliche d'Impresa, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Università degli Studi di Udine, Anno accademico 2006-2007.

E' oggetto dell'analisi anche la recente Campagna Testimonial di Comieco.

"Il colore è una componente fondamentale nella vita di tutti noi, ci circonda, ci affascina, ci coinvolge. A volte è sgargiante e appariscente, altre sobrio e quasi inesistente. Esso è un elemento essenziale anche nella comunicazione pubblicitaria, dove viene utilizzato in modo diverso a seconda del prodotto, del settore merceologico di appartenenza, degli obiettivi della comunicazione.
Nel complesso e variegato mondo della pubblicità, quella sociale è una delle tipologie meno martellanti rispetto alla totalità della comunicazione. Occupa minore spazio nella vita di tutti i giorni, ma forse, proprio per questo, sembra essere una delle categorie più interessanti da analizzare. Essa si distingue dalla comunicazione di prodotto per la volontà di veicolare i messaggi in modo più referenziale rispetto a profumi, abbigliamento, automobili e compagnie telefoniche, che spesso tendono a “gridare” al mondo la propria identità, con visual accattivanti e coloratissimi, testimonial famosi e testi che cercano di valorizzare questa o quella qualità rispetto alla concorrenza. La pubblicità sociale tende a privilegiare altri canali per affermare la propria identità e riuscire ad attrarre l’attenzione del lettore: testi forti, immagini a volte brutali, ma non autocelebrative, che attirano il destinatario in modo meno eclatante, ma talmente diretto che è impossibile ignorarla senza soffermarsi un momento."

Elisa Malisan

© Comieco. All rights reserved. P.IVA: 12303950153 credits