Comieco

%A
Invia a un amico Stampa

Roma Macro Testaccio: RicicloAperto diventa arte partecipata

Una speciale “chiamata a raccolta” per i cittadini di Roma che potranno portare vecchi giornali al MACRO Testaccio e vederli trasformati in un’opera d’arte. Appuntamento per venerdì 28 alle ore 18:00.  

Dal 26 al 28 aprile porta i tuoi vecchi giornali al Macro. Marco Nereo Rotelli li trasformerà in “Giornali Luminosi”. Questo l’invito lanciato da Comieco in occasione di RicicloAperto, il porte aperte della filiera cartaria che mette in mostra il ciclo del riciclo di carta e cartone.

Il 28 aprile, infatti, Rotelli interverrà sulle vecchie notizie superate con una performance live che le farà rinascere in una nuova forma di comunicazione, questa volta artistica. L’evento “Giornali Luminosi”, organizzato da Comieco in collaborazione con Roma Capitale (Assessorato alla Sostenibilità Ambientale e Assessorato alla Cultura), Macro e AMA Roma, vedrà la trasformazione dei giornali in pagine luminose con la messa in luce di parole da non dimenticare. Grazie alla ricerca dello scienziato Franco Miglietta e dell’IBIMET CNR di Firenze verrà messo a disposizione dei presenti un liquido capace infatti di “illuminare” la carta.
Un esempio di come la carta, recuperata, lavorata e trasformata, possa vivere una seconda vita nuova, inedita, diventando persino opera d’arte, prima di proseguire il suo viaggio verso il riciclo e la rigenerazione.
 
“Giornali Luminosi” è solo una delle tante iniziative previste nell’ambito di RicicloAperto, pensato per promuovere la cultura del riciclo e dell’economia circolare di carta e cartone in tutta Italia, grazie alla collaborazione con la Federazione della filiera della carta e della grafica, Assocarta e Assografici e al patrocinio del Ministero dell’Ambiente, Anci, Unirima e Utilitalia.

Dal 26 al 28 aprile, 111 impianti in tutta Italia (7 nel Lazio) apriranno le loro porte per far conoscere al pubblico le diverse fasi del ciclo del riciclo (dalla selezione del macero in piattaforma al riciclo in cartiera, fino alla trasformazione in nuovi prodotti nelle cartotecniche); si potrà vedere da vicino cosa succede a carta e cartone dopo che sono stati correttamente differenziati nelle proprie case. Grazie all’industria del riciclo, infatti, una scatola torna in vita in due settimane, mentre un foglio di giornale dopo solo una.

Se possiamo con soddisfazione affermare che la maggior parte della carta e cartone usati prende la strada virtuosa del riciclo, è altresì vero che esistono tantissimi oggetti che non si riescono proprio a buttare perché sono legati a ricordi o a storie importanti della nostra vita.

In occasione di RicicloAperto, Comieco ha voluto valorizzare anche questo legame affettivo e speciale e invita tutti gli Italiani a raccontare il proprio attraverso il contest “Storie di carta”: 2000 battute per parlare di un ricordo legato a quel pezzo di carta che, in un modo o nell’altro, ha influito sulla nostra vita. Le migliori storie saranno premiate con buoni acquisto Feltrinelli e tutte verranno comunque pubblicate sul sito dedicato storiedicarta.org

© Comieco. All rights reserved. P.IVA: 12303950153 credits