04/04/2013

A Cosenza arriva Palacomieco

Dal 4 al 7 Aprile Comieco porta in Piazza dei Bruzi una tensostruttura  di 400 mq con giochi e installazioni interattive, per avvicinare scuole  e famiglie ai temi del riciclo della carta e della raccolta differenziata

Cosenza, 4 Aprile 2013. È stato inaugurato oggi a Cosenza il PalaComieco, la struttura itinerante che porta nelle piazze di tutta Italia il ciclo del riciclo di carta e cartone. Fino al 7 aprile, in Piazza dei Bruzi (tutti i giorni dalle ore 9:00 alle 19:00, ingresso libero), Comieco in collaborazione con il Comune di Cosenza e Ecologia Oggi presenta una grande esposizione interattiva di 400 mq per avvicinare adulti e bambini ai temi della raccolta differenziata di qualità e del riciclo di carta e cartone e al mondo degli imballaggi cellulosici.

PalaComieco mostra il processo industriale del riciclo, illustrando al pubblico le fasi principali, come all’interno di un vero e proprio impianto, per capire davvero cosa succede “dopo il cassonetto”. All’interno dei tre grandi igloo che compongono la tensostruttura cittadini e scuole, guidati da guide qualificate, Dottori in Scienze Ambientali, potranno imparare con il “Gioco della spesa sostenibile” il valore degli imballaggi cellulosici (biodegradabili, riutilizzabili e riciclabili e persino dotati di elevato contenuto tecnologico e di design), a partire dalla spesa quotidiana.

Nel secondo padiglione, grazie alla Macchina del Riciclo verranno illustrati tutti i passaggi del ciclo del riciclo, fino ai risultati più inaspettati, esposti in una mostra con prodotti a base di macero, da oggetti di uso quotidiano a veri e propri pezzi di design, arte e artigianato. Due Totem interattivi permetteranno di calcolare con un semplice test la propria “impronta ecologica” e impatto sull’ambiente a partire dalle proprie abitudini quotidiane e si potrà vedere il Manifesto Interattivo dell’Ecoscuola per avere comportamenti “green” anche a scuola.

Al termine dell’esposizione i bambini potranno divertirsi davanti al cartone animato didattico che riassume in modo semplice e divertente il senso della mostra, e tutti i visitatori potranno lasciare un messaggio sulla grande bobina di carta riciclata nell’ultimo padiglione.

È fondamentale che i cittadini, a partire dai più piccoli, capiscano cosa succede a carta e cartone una volta avviati correttamente a riciclo, affinché si rendano conto dei vantaggi concreti della raccolta e dell’importanza dei loro gesti di sostenibilità ambientale nel quotidiano” ha dichiarato Piero Attoma, Vice Presidente di Comieco. “Nel 2012 a Cosenza la media procapite è stata di oltre 30 kg/ab-anno: una risultato decisamente sopra la media di quello regionale (pari a 17,10 kg/ab-anno) e provinciale (pari a 18,72 kg/ab-anno). Fare la raccolta differenziata comporta benefici ambientali ed economici: nel 2012 la convenzione stipulata con Comieco ha prodotto un corrispettivo per il Comune di Cosenza di circa 109.000 euro per il servizio di raccolta”.

“L'arte del riciclo è oggi il termometro che attesta la civiltà di un luogo” ha dichiarato il Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto. “L'educazione a tale sana abitudine esprime infatti il grado di rispetto che sappiamo portare all'ambiente che lasceremo alle future generazioni. È per questo che l'Amministrazione comunale saluta con entusiasmo l'iniziativa del PalaComieco, rivolgendo uno sguardo particolare a tutti quei giovani che sapranno certamente cogliere da questo tour l'importanza che certi gesti quotidiani assumono per il bene della collettività".

“La mission della Ecologia Oggi S.p.A. nella città di Cosenza” ha affermato Rita Rachele Scalise, Dirigente Generale Ecologia Oggi “è la raccolta differenziata, che non può prescindere dal coinvolgimento delle nuove generazioni. Infatti, priorità della nostra Azienda è quella di dare ascolto ai più piccoli attraverso un processo condiviso con l’Amministrazione Comunale. L’obiettivo è quello di educare i cittadini del domani alla corretta differenziazione dei rifiuti, con particolare attenzione al conferimento della carta, considerato che i bambini sono i migliori produttori di questo tipo di rifiuto con tutte le loro attività quotidiane, scolastiche ed extrascolastiche”.

Dal 2006 PalaComieco ha toccato 74 città italiane, per un totale di 130mila visitatori su tutto il territorio nazionale.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info