Convenzioni

Mentre il comparto industriale si assume la “responsabilità del processo di prodotto” (consorziati) le Pubbliche Amministrazioni sono chiamate ad organizzare sul territorio il servizio di raccolta differenziata in maniera efficiente ed efficace.
Per coordinare la raccolta, la normativa italiana prevede la possibilità di stipulare un accordo tra ANCI e CONAI, che prevede per i Comuni l’obbligo di organizzare il servizio di raccolta dei rifiuti di imballaggio e nel caso della carta anche delle frazioni similari (carta grafica, giornali, riviste, etc.)

Come convenzionarsi

In base all'accordo ANCI-CONAI, Comieco sottoscrive delle convenzioni con le Amministrazioni locali - o coi i Gestori del servizio su delega del Comune – e si impegna a ritirare ed avviare a riciclo i rifiuti d’imballaggio a base cellulosica conferiti dai cittadini tramite la raccolta differenziata urbana. A fronte della qualità e della quantità di carta e cartone che i singoli convenzionati conferiscono, il Consorzio riconosce un corrispettivo il cui gettito viene generato dal Contributo Ambientale Conai (CAC)

Le convenzioni tra Comieco e i Comuni italiani (o i gestori delegati) prevedono inoltre: 

  • analisi sul materiale raccolto che costituiscono l’indicatore per monitorare l’evoluzione quali quantitativa e quanliativa della raccolta e garantire la riciclabilità della stessa
  • campagne di comunicazione per sensibilizzare ed educare l’intera cittadinanza

Attualmente è in vigore l’Allegato tecnico, valido dal 01/05/2020 al 30/04/2025.

Sono attualmente in fase di revisione i vari documenti correlati al convenzionamento (come ad esempio i modelli di delega, subdelega). Non appena definiti saranno resi disponibili. 

Per ulteriori informazioni e approfondimenti su gestione della convenzione e fatturazione, cliccare qui
 

Magazine.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info