29/03/2011

A Frosinone e Ceccano Luca Pagliari mette in scena il riciclo di carta e cartone.

Il progetto "Differenziamoci",  attivo già da alcuni anni a Ceccano e Frosinone e da pochi mesi a Veroli, che vede fortemente coinvolte le scuole dei singoli territori comunali accanto alle Amministrazioni comunali, all’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio – Ambito di Frosinone,  a Confindustria-Unindustria Frosinone, alla Sangalli Giancarlo & C. ed a Viscolube S.p.A., si arricchisce di un nuovo evento, ossia lo spettacolo teatrale “Una scelta di vita”, che racconta a ragazzi e adulti il riciclo dei materiali cellulosici da un punto di vista “inedito”: come “scelta di vita”, appunto.

Il programma prevede due appuntamenti: il 29 marzo alle ore 9.00e ore 11.00 il l’Auditorium comunale “Paolino Colapietro” di Frosinone in Via Grappelli e il 30 marzo alle ore 10.00 al Teatro Antares di Ceccano, in Piazza Berardi.

Lo spettacolo, organizzato da Comieco in collaborazione con i Comuni di Frosinone e Ceccano, prevede nelle due giornate di spettacoli, la partecipazione di oltre 600 studenti delle scuole secondarie di II grado del territorio.

"Con questo spettacolo mi rivolgo soprattutto ai giovani” ha dichiarato Luca Pagliari, autore e presentatore dello spettacolo “cercando di costruire sul palco un rapporto interattivo. Non voglio mettermi in cattedra, né voglio atteggiarmi ad insegnante. Semplicemente cerco di trasmettere dei messaggi stando dalla parte di coloro che pensano che l’uomo non sia padrone assoluto del mondo e delle sue risorse”.

La performance del giornalista utilizza racconti e video che mostrano le conseguenze delle scelte dei singoli e accanto alle loro storie prende corpo quella di una scatola di cartone usata che viene seguita nei due percorsi possibili: quello che la trasforma in un rifiuto avviato alla discarica o quello “virtuoso” che passando dalla raccolta differenziata e dal riciclo la riporta a nuova vita.

"Nel 2010 ogni abitante di Frosinone ha raccolto in media 21 kg di carta e cartone” – dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. “Un risultato superiore alla media registrata in tutto il bacino provinciale (pari a 18 kg/ab) destinato a crescere ulteriormente: già nei primi mesi del 2011 infatti a Frosinone si registra un incremento della raccolta del 5%. Auspichiamo che anche il Comune di Ceccano possa raggiungere le medesime performance virtuose”.

"Una iniziativa che vuole parlare ai giovani con un linguaggio nuovo e veloce, che vuole avvicinarli ad un contesto di grande attualità con una modalità di approccio immediata che pur interessandosi di un argomento piuttosto complesso ed articolato riesce ad essere apprezzata dai giovani" sottolinea Francesco Raffa, Assessore alla tutela ambientale e ai servizi ecologici del Comune di Frosinone che evidenzia ancora  “Il messaggio di fondo che si vuole trasmettere consiste nel tentativo di far riflettere i giovani sul fatto che ogni individuo è tenuto a porsi coscientemente un limite allo spreco delle risorse e all'inquinamento e deve cercare di separare il più possibile i rifiuti che produce perché questo permette di limitare la crescita delle enormi discariche, di recuperare le materie prime di cui si compongono , ma cosa ben più importante, di cercare di produrre una minore quantità di rifiuti consentendo nel contempo uno sviluppo più armonioso e rispettoso per una città sostenibile a misura d’uomo e a tutela dell'ambiente naturale".

E’ con soddisfazione" sottolinea Marcello PigliacelliPresidente di Unindustria – Confindustria Frosinone – "che diamo sostegno ad iniziative che vedono il coinvolgimento delle giovani generazioni sulle tematiche ambientali e più in particolare di quelle volte ad un corretto uso delle risorse.  Lo riteniamo importantissimo e per questo motivo,  consci  di essere parte attiva del sistema territoriale, il nostro impegno sarà sempre crescente in questa direzione”.

Gli fa eco Mario Mandarelli  - dirigente dell’USR Lazio – Ufficio XI Ambito territoriale provinciale di Frosinone - che ribadisce l’assoluta efficacia di tali iniziative per gli studenti delle scuole del territorio, convinto che solo attivando ed offrendo occasioni di riflessioni è possibile  “sperare in comportamenti maggiormente rispettosi dell’ambiente, oggi troppo maltrattato e calpestato”.

Viscolube da sempre si rivolge al mondo dei giovani – interviene Marco Micheli – Direttore Tecnico Industriale della Viscolube S.p.A. -  per diffondere il suo messaggio di ‘educazione ambientale’, certa che le nuove generazioni saranno in grado di mettere in pratica, più e meglio delle attuali, il concetto di sviluppo sostenibile. Siamo quindi orgogliosi di sostenere iniziative del genere ed in tal senso continueremo il nostro percorso a fianco dei più giovani che vorranno compierlo con noi e comprendere meglio la nostra attività, la rigenerazione di un rifiuto, l’olio lubrificante usato, per trarne un olio nuovo e prezioso”.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info