20/09/2018

Best Pack e il Goal n.2 - Sconfiggere la fame nel mondo: l’imballaggio per la riduzione dello spreco di cibo

La carta è un materiale naturale, biodegradabile e riciclabile che ben si presta anche ad essere utilizzata nel settore del packaging alimentare. Carta e cartone sono del resto costante oggetto di ricerca e innovazione, nell’ottica di coniugare sempre di più prestazioni, sicurezza e sostenibilità: materiali innovativi come ad esempio la nanocellulosa offrono garanzie di perfetta conservazione, alto grado di riciclabilità e grandi possibilità di applicazione, aprendo nuovi scenari per lo sviluppo del pack alimentare in ottica sempre più sostenibile e circolare.
Uno dei possibili alleati per contrastare il grave problema dello spreco alimentare è il packaging delle confezioni dei prodotti, che costituiscono il primo biglietto da visita di ogni alimento. Molti degli imballaggi prodotti in Italia, la cui quota cresce sempre di più nella raccolta differenziata, sono utilizzati nel settore alimentare.
Il packaging protegge il prodotto e fornisce al consumatore le informazioni per un’adeguata conservazione. Comieco, attraverso la promozione dell’uso corretto degli imballaggi da parte del consumatore e la diffusione presso le aziende di nuovi materiali o tecnologie, è in prima fila nella lotta allo spreco alimentare.
Nel 2020 il Consorzio ha aderito all’appello dell’Associazione milanese “Con voi da casa”, per incentivare la consegna di pranzi e cene a domicilio nel periodo dell’emergenza pandemica. Questa collaborazione rappresenta uno degli ultimi contributi, in ordine di tempo, di Comieco alla ristorazione a misura di ambiente come già dimostrato dal progetto della doggy-bag, che dà la possibilità ai clienti di portarsi a casa gli avanzi del pasto, riducendo al minimo gli sprechi di cibo. Dal 2015 ad oggi sono state distribuite più di 80 mila doggy bag grazie agli accordi stipulati dal Consorzio con i rappresentanti delle principali associazioni della ristorazione.
 

L’imballaggio in generale ha come ruolo principale l’igiene e la protezione e può contribuire fattivamente a ridurre lo spreco di alimenti.
Sono sul mercato diverse soluzioni di imballaggio che attraverso barriere, materiali o tecnologie (imballaggi attivi) contribuiscono alla riduzione dello spreco alimentare.

Un esempio è l’imballaggio vincitore del Premio Pro Carton/ECMA Carton Award 2018, categoria “Materiale innovativo”, un vassoio che impiega l’atmosfera modificata per preservare la freschezza del prodotto e prolungarne la durata, ad esempio per il confezionamento di carne fresca. Il cartone utilizzato è inoltre costituito da fibre provenienti dalla gestione sostenibile delle foreste.
Oppure l’imballaggio IceBox, vincitore del WorldStar Packaging Awards 2017 nella categoria FOOD, una scatola a base cellulosica per il trasporto che prolunga l'effetto di raffreddamento di alimenti e bevande sensibili alla temperatura o refrigerati.

Best Pack e il Goal n.2 – “Sconfiggere la fame nel mondo” consulta la banca dati

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info