20/10/2015

"Carta D’Imbarco" arriva a Gioiosa Ionica

L’iniziativa vuole sensibilizzare gli studenti sulla raccolta differenziata, importante indicatore di senso civico:
a scuola arriva come materia scolastica l’ Educazione Ambientale e, secondo una ricerca Astra, l'idea piace al 90% dei ragazzi.

Comieco porta a Gioiosa Ionica (RC) il tour autunnale 2015 di “Carta D’Imbarco – Un viaggio nel riciclo di carta e cartone”, lo spettacolo teatrale che racconta il ciclo del riciclo della carta, realizzato con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e in collaborazione con il Comune di Gioiosa Ionica. La rappresentazione è in programma giovedì 21 ottobre alle 9.00 e alle 11.00 al Teatro Gioiosa, Piazza Vittorio Veneto 2.
“Carta D’Imbarco” si rivolge ai ragazzi e lo fa con il linguaggio semplice e diretto del giornalista e autore Luca Pagliari che, prendendo spunto dall’ enciclica papale “Laudato si”, in particolare dalla riflessione sulla cura della casa comune, approfondisce il tema delle singole responsabilità nei confronti del nostro Pianeta veicolando il messaggio che la terra del domani è vincolata ai nostri comportamenti di oggi e dobbiamo prendercene cura.
In che modo? Anche facendo bene la raccolta differenziata, che diventa così un gesto di grande senso civico perché allena a pensare alla collettività, come dichiarato dall’ 87% degli studenti intervistati per una ricerca Astra.
E’ alla coscienza di ogni giovane spettatore che l’autore parla, raccontando il viaggio di una scatola di cartone verso una nuova vita grazie al riciclo: dal momento in cui, usata, viene destinata alla raccolta differenziata, fino alla sua rinascita come nuovo imballaggio. Questo fantastico viaggio non sarebbe possibile senza la preziosa collaborazione del cittadino che, nella vita di tutti i giorni, gettando giornali, fogli, scatole, riviste e imballaggi di carta e cartone nell’apposito contenitore della differenziata, diventa a sua volta protagonista di un gesto di civiltà e rispetto dell’ambiente.
“Carta D’Imbarco” affronta il tema del viaggio, sia quello degli imballaggi ma anche quello dei futuri uomini che oggi sono ragazzi. Gli stessi ragazzi che hanno a cuore l’ambiente e sono felici dell’introduzione della materia  Educazione Ambientale a scuola: l'idea piace al 90% degli studenti.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info