25/09/2015

“Cartavince a Ponte Lambro”: Comieco premia i tre condomini vincitori

L’iniziativa, che ha coinvolto le palazzine condominiali di Ponte Lambro in una gara sulla buona raccolta differenziata di carta e cartone, ha visto vincere i condomìni di Via degli Umiliati 51, Via Ucelli di Nemi 3, la Parrocchia di via Parea, 18.

Il premio di 2.500 euro offerto da Comieco sarà destinato all’acquisto di beni comuni all’interno dello spazio condominiale.

Si è conclusa “Cartavince a Ponte Lambro”, la campagna sociale per promuovere una corretta raccolta differenziata di carta e cartone fra i condomìni del quartiere milanese, promossa da Comieco e Amsa Gruppo A2A, e in sinergia con il “Progetto Ri-Ponte: un progetto sul Riciclo, Risparmio, Riuso a Ponte Lambro” (cofinanziato dalla Fondazione Cariplo e avente come partner Fondazione Lombardia per l’Ambiente – capofila - insieme a Comune di Milano/Laboratorio di Quartiere e Ecoistituto della Lombardia). Vincitori della gara i condomini di Via degli Umiliati 51, via Ucelli di Nemi 3, e la Parrocchia di via Parea, 18.

I tre condomìni vincitori, estratti a sorte da un notaio incaricato, hanno superato positivamente i controlli Amsa svolti durante le tre settimane di gara – dal 4 al 24 maggio –  per  verificare la qualità dei materiali cellulosici differenziati e il rispetto delle regole previste per la raccolta di carta e cartone, come il corretto conferimento della frazione cellulosica (senza parti adesive, metalli, plastica o residui di cibo) negli appositi cassonetti bianchi, la corretta esposizione del cassonetto e l’assenza di materiali cellulosici nel sacco trasparente dell’indifferenziato.

Il premio, messo in palio da Comieco, consiste in un contributo di incentivazione di 2.500 euro totali suddiviso tra i tre condomìni vincitori. Sarà destinato all’acquisto di beni utili al miglioramento degli spazi comuni, come lampadine o sacchi per la raccolta differenziata, o a favorire comportamenti ecosostenibili da parte dei condòmini, come l’acquisto di rastrelliere per incoraggiare gli spostamenti in bicicletta al posto dell’auto. 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info