03/07/2013

Cartoniadi in Sardegna: Lanusei “campione del riciclo”

Dopo un mese si conclude con un più +20% il campionato della raccolta differenziata di carta e cartone nell’isola: a Lanusei (OG) il primo premio da 30.000 euro.
Al secondo e terzo posto i comuni di Carbonia e Tempio Pausania.
E nella Cartoniade intercittadina di Cagliari vince il quartiere Pirri

Cagliari, 3 Luglio 2013 - Le Cartoniadi della Sardegna, che per un mese hanno visto sfidarsi a colpi di raccolta di carta e cartone 9 città dell’isola, hanno finalmente un vincitore: il Comune di Lanusei si è infatti aggiudicato il primo premio da 30.000 euro messo in palio da Comieco e dalla Regione Autonoma della Sardegna. Il riconoscimento, annunciato oggi a Cagliari, è giunto al termine della manifestazione che ha coinvolto, dal 1° al 31 maggio 2013, i Comuni di Alghero, Cagliari, Carbonia, Lanusei, Olbia, Oristano, Sassari, Tempio Pausania e Villacidro.

Lanusei, piccola cittadina della Sardegna orientale e capoluogo dell’Ogliastra, ha dimostrato che facendo comunità ci si può misurare e vincere un’importante sfida contro centri più popolosi. Numerose sono state le iniziative a partire dal coinvolgimento delle scuole, da quella dell’infanzia agli istituti d’istruzione superiore, alle associazioni culturali e tutti i sodalizi del territorio.

Con 65 tonn. di carta e cartone raccolte, i cittadini di Lanusei si sono dimostrati i più virtuosi per quantità raggiunta, correttezza e qualità della differenziata effettuata, ossia con il minor numero di frazioni estranee o impurità presenti (rispetto alla media del bimestre gennaio/febbraio 2013).

Dietro a Lanusei, che si è aggiudicato il titolo di “Campione del riciclo”, si è classificato il Comune di Carbonia (67,66 kg/ab. di carta e cartone raccolte) che ha vinto il premio da 15.000 euro; ad assicurasi il terzo premio da 5.000 euro è stato invece il Comune di Tempio Pausania (52,59 kg/ab.). Tutti i premi, messi a disposizione dalla Regione Autonoma della Sardegna e da Comieco, saranno destinati alla realizzazione di opere o all’erogazione di servizi di pubblica utilità.

A Cagliari, nello stesso periodo e con analoghe modalità, le diverse zone della città si sono sfidate inoltre in una Cartoniade intercittadina per decretare il quartiere più virtuoso per quanto riguarda la raccolta differenziata di carta e cartone, sai dal punto di vista della quantità che della qualità. Ad aggiudicarsi la “sfida nella sfida” e un premio di 5.000 euro il quartiere Pirri, con un incremento del 12,86% nel mese di gara rispetto alla media del primo trimestre 2013.

Lanusei, piccolo centro ma grande comunità” ha affermato il Sindaco Davide Ferreli. “Abbiamo dimostrato che attraverso la partecipazione e la condivisione si possono raggiungere grandi risultati. L’amministrazione comunale ha promosso un’iniziativa di grandissimo successo insieme al Teatro “Tonio Dei” per tutto il mese di maggio: i cittadini hanno così potuto assistere gratuitamente agli spettacoli teatrali in programma, pagando il biglietto d’ingresso portando con sé due chili di carta. L’Amministrazione comunale ha creduto fin da subito nell’importanza di questa iniziativa, per il suo elevato valore civile e perché è convinta che effettuare una corretta raccolta differenziata debba sempre più far parte della cultura del nostro Paese.”

“Facciamo i complimenti a tutti i lanuseini e a tutti i cittadini dei Comuni vincitori che si sono aggiudicati i premi di questa edizione delle Cartoniadi della Sardegna” ha dichiarato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. “Ma il nostro plauso va a tutti i cittadini sardi che, partecipando con entusiasmo alla nostra iniziativa, hanno dato un segnale forte in favore di una sempre più corretta gestione dei rifiuti per il bene collettivo e la tutela dell’ambiente e ci hanno permesso di raggiungere un traguardo importante per l’isola, con un incremento complessivo nel mese di gara di circa il 20% rispetto al periodo di riferimento”.

Siamo particolarmente felici di assegnare oggi il riconoscimento che premia il Comune che si è distinto maggiormente in questa iniziativa” ha commentato Andrea Biancareddu, Assessore alla difesa dell’ambiente della Regione Sardegna. “È nostro intendimento migliorare la raccolta differenziata nella nostra isola e fare in modo che si sviluppi sempre più la tutela dell'ambiente e un sistema di vita ecosostenibile. La gara che ha visto protagonisti i nove Comuni sardi ha dimostrato, attraverso una sana competizione, che sono sempre più marcati i tratti di senso civico e consapevolezza individuale per il nostro territorio”.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info