25/02/2005

Cittadini in gara alle "olimpiadi" della carta

"Cartoniadi": i municipi che raccoglieranno più materiale vinceranno pulizie e lavori straordinari dell'Ama

Dal 31 gennaio al 27 febbraio Roma avrà le sue Olimpiadi, ma non vedremo atleti e grandi campioni bensì i cittadini che si “batteranno" in singolar tenzone: vincerà chi riuscirà a riciclare il maggior numero di carta e cartone.
A presentare l'iniziativa ieri mattina, nella sala degli Arazzi in Campidoglio, l'assessore capitolino all'Ambiente capitolino, Dario Esposito, il presidente dell'Ama. Massimo Tabacchiera e il presidente di Comieco, Piero Capodieci.
«Stiamo facendo un grande sforzo anche grazie alla collaborazione con nostri partner per far crescere in maniera notevole la sensibilità di ciascun cittadino sul tema della raccolta differenziata - ha spiegato Dario Esposito - e secondo i nostri dati i cittadini di Roma hanno capito l'importanza di dare un contributo per migliorare la qualità della loro città.
L'assessorato all'Ambiente nel corso dell'anno passato ha dato il via a tre progetti che hanno dato dei risultati insperati, con una raccolta di 160 milioni di tonnellate di carta e cartone. Uno di questi progetti era rivolto alle grandi utenze, un altro riguardava la raccolta di carta porta a porta circoscritta al Tridente e l'ultimo era un progetto relativo alle utenze
domestiche».
Le Cartoniadi sono rivolte ai Municipi di Roma che hanno aderito al progetto. A vincere saranno i tre Municipi che avranno fatto registrare il maggior incremento in termini percentuali nella raccolta differenziata rispetto al mese di febbraio 2004. Questo criterio è stato scelto per permettere anche ai Municipi più piccoli di poter competere ad armi pari.
Per aiutare il proprio Municipio a vincere i cittadini non dovranno fare altro che conferire in uno dei cassonetti bianchi una quantità maggiore rispetto al normale di e cartone. Al primo Municipio classificato andranno l00mila euro offerti da Comieco, più 50mila euro in lavori straordinari di pulizia offerti dall'Ama; al secondo classificato 25mila euro e 50mila dall'Ama, e al terzo 50mila euro in lavori dell'Ama.
«È la prima volta che in Italia si svolge un'Olimpiade di questo tipo - ha detto Tabacchiera - La cosa che più mi ha fatto piacere è vedere la partecipazione massiccia di tutti i Municipi di Roma, segno che le tematiche ambientali stanno a cuore a tutti a prescindere dai colori politici».
Tabacchiera ha voluto lanciare un appello «a tutti i partiti politici perché rispettino un po' dì più i muri della nostra città. Imbrattare infatti di cartelloni politici intere zone di Roma è un'idea pessima anche perché tutta quella carta non verrà mai differenziata e rimarrà lì a marcire fino a quando i nostri ragazzi arriveranno a ripulire quegli obbrobri togliendo tempo ad attività più utili».
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info