15/09/2009

Comieco lancia il concorso “VINCI COL RICICLO”

Promuovere la raccolta differenziata e la cultura del riciclo di carta e cartone giocando, divertendosi e magari vincendo qualche premio invitante.
Con questi obiettivi, nasce il concorso “Vinci col riciclo”, un web contest organizzato da Comieco in cui l’argomento centrale è l’attenzione alla raccolta differenziata.

Semplice e divertente il meccanismo del concorso. Il primo round è su Facebook: basta connettersi alla pagina di Comieco (http://www.facebook.com/VinciColRiciclo) e compilare un breve test d’ingresso, dal titolo “Scopri la tua impronta ecologica”. Il quiz fornisce un profilo, corrispondente a un
animale ed è inoltre il primo passo per iniziare la scalata verso il montepremi del concorso, in quanto consente a tutti i partecipanti di accumulare i primi 100 punti in classifica.
Da Facebook si verrà indirizzati direttamente alla home page del concorso (www.vincicolriciclo.it) dove è possibile iscriversi. A partire dal 15 settembre, gli iscritti verranno contattati per rispondere ai quiz settimanali.

“Quanta carta e cartone sono stati raccolti in Italia nel 2008?”Quale regione Italiana ne ha raccolto di più?”
E’ questa la tipologia di domande del concorso; le risposte sono ricavabili dal sito www.comieco.org. I più bravi concorrenti vincono un week end in un agriturismo della Campania e complementi d’arredo realizzati in cartone riciclato
.
Il concorso ci sembra un modo originale per parlare di raccolta differenziata e Internet è di certo un mezzo efficace per promuovere la cultura del riciclo – afferma Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. In Italia la raccolta differenziata di carta e cartone ha registrato anche nel 2008 un significativo aumento. Nonostante la crisi economica che ha provocato un calo dell’immesso al consumo di imballaggi cellulosici, la raccolta differenziata di carta e cartone è infatti cresciuta del 7,1%, pari a 200.000 tonnellate in più rispetto al 2007. La strada tracciata è dunque positiva; ora è importante continuare a lavorare per sostenere la cultura della qualità della raccolta insieme a quella della quantità”.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info