02/09/2011

Comuni virtuosi motore della raccolta differenziata in Campania

Il Club dei Comuni virtuosi della Campania rinnova il suo appuntamento annuale e si riunisce sabato 3 settembre a Pollica (presso il Castello dei Capano), per tracciare un bilancio dei primi 4 anni di attività e per individuare le azioni per sviluppare ulteriormente la raccolta differenziata di carta e cartone in Campania.
In questa occasione verrà anche reso pubblico il bando di concorso – riservato ai Comuni Virtuosi della Campania – per accedere al finanziamento di 15.000 euro messi a disposizione da Comieco e da destinare a progetti di promozione e intensificazione della raccolta differenziata di carta e cartone.

All’ordine del giorno, l’analisi dell’andamento della raccolta differenziata di carta e cartone nel Sud – con particolare riferimento al 1° semestre 2011, che vede per la prima volta in stallo la crescita della raccolta delle famiglie – e un focus sulla situazione nella Regione Campania dove nonostante il calo generale della raccolta (6.000 tonnellate in meno), e tranne che per la provincia di Caserta, la raccolta procapite per provincia si mantiene al di sopra della media del Sud Italia (24,6 kg/ab). Per contro, ammonta a circa 4.700.000 euro (+7%) l’impegno economico di Comieco in Regione nel primo semestre 2011.

“In un anno molto difficile in Campania, il Club dei Comuni Virtuosi è cresciuto con dati molto positivi e rappresenta una risorsa preziosa per l’intera regione”
ha dichiarato Ignazio Capuano, Presidente di Comieco.

I numeri, in questo senso, parlano chiaro:
- 53 comuni, sono gli attuali membri del club (partito, nel 2007 con soli 7 comuni membri)
- con oltre 800.000 abitanti coinvolti, pari al 15% dei cittadini campani,
- che coprono ben il 25% della raccolta comunale totale della regione, con una media procapite pari a 27 kg/ab.

Comieco si impegna da anni per fare in modo che le esperienze dei Comuni virtuosi nella gestione dei rifiuti rappresentino un incoraggiamento per le Amministrazioni locali che vogliano migliorare la raccolta”, ha aggiunto Capuano. “Sono, infatti, la dimostrazione concreta che anche in Campania la raccolta differenziata può raggiungere risultati importanti e che i cittadini sono pronti a fare la loro parte.”.

L’appuntamento del 3 settembre cade, non a caso, a ridosso del primo anniversario dalla tragica morte di Angelo Vassallo, il sindaco “coraggioso” che ha lasciato il segno nel settore ambientale, contribuendo con il suo lavoro alla tutela del territorio di Pollica e Acciaroli e in generale alla diffusione di una più marcata coscienza ecologica.

Sono felice di festeggiare questo anniversario dell’istituzione del club dei Comuni virtuosi. – conclude Giuseppe Cuomo, Sindaco di Sorrento e portavoce del Club dei Comuni Virtuosi della CampaniaMa, ancora di più, sono orgoglioso che questa ricorrenza si svolga nel Comune di Pollica, dove vivo è il ricordo del “sindaco pescatore” Angelo Vassallo, trucidato barbaramente lo scorso anno. Un uomo che ha lottato affinché il suo territorio diventasse un simbolo di legalità e di tutela ambientale. Come Club dei Comuni virtuosi chiediamo con forza che venga posta come premessa, del Piano Regionale in via di approvazione, la raccolta differenziata di qualità e certificata. Per invertire una tendenza che vede un peggioramento dei dati di raccolta, è necessario rendere merito e gratificare concretamente i comuni, i cittadini e le attività imprenditoriali che hanno speso risorse per raggiungere risultati di eccellenza nazionale."

A conclusione dell’incontro, presso il porto di Acciaroli, verrà proiettato in anteprima il docu-film dedicato al “Sindaco pescatore”, ideato e realizzato dal giornalista Luca Pagliari con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e promosso dalla Fondazione Angelo Vassallo con il contributo di Comieco e Nestlè. Attraverso immagini e testimonianze verrà raccontato il viaggio di un uomo che con tenacia e trasparenza sapeva mutare i sogni in esperienze reali: dalla lotta alla cementificazione alla raccolta differenziata come stile di vita.

Proprio in ricordo e nel segno di quelle esperienze, il Club dei Comuni virtuosi intende proseguire la sua attività, al fine di affermare i valori ambientali di cui Vassallo si era fatto portavoce e di diffondere la cultura ecologista in tutta la Regione.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info