25/06/2014

Concorso di Legambiente "Sterminata Bellezza": i vincitori premiati a Camerino

Sono stati premiati il 25 giugno all’ Università degli Studi di Camerino i vincitori del concorso indetto da Legambiente, in collaborazione con Comieco, Symbola e Consiglio nazionale degli architetti. Sei i premiati: il Consorzio Legno Veneto, il Comune di Caiazzo, il Comune di Milano, Asia Benevento, l’Associazione culturale 6secondTO, Legambiente Circolo Silaris e la Comunità Francescana di Eboli, più un premio speciale all’Associazione Voci per Scampia.

Diverse e interessanti le proposte che sono pervenute a Legambiente e che hanno saputo convincere la giuria: un’aula polivalente ed ecosostenibile costruita dal Consorzio legno Veneto per la scuola Sant’Ulderico frazione di Schio (VI), una originale campagna “Duorm Carmè!” promossa dal comune di Caiazzo per rilanciare tra i cittadini una corretta raccolta differenziata, la voglia e la scommessa dell’associazione Voci di Scampia per radicare nel quartiere napoletano imprese culturali. La “Demolizione ecomostro Monluè” (ex albergo Mondiali Italia 90) da parte del comune di Milano con annessa riqualificazione dell’area, per passare poi all’idea di Asia Benevento di creare laboratori di riciclo creativo coinvolgendo i giovani, il progetto di Italia greeters dell’associazione 6secondTO e l’impegno comune per recuperare e promuovere l’antica biblioteca del Convento dei Padri Cappuccini di Eboli da parte di Legambiente Circolo Silaris e della Comunità Francescana di Eboli.

La premiazione si è svolta nell’ambito della seconda edizione del Festival Soft Economy promosso dalla Fondazione Symbola. Tra i presenti alla cerimonia: Vittorio Cogliati Dezza, Presidente nazionale di Legambiente, Vanessa Pallucchi Responsabile Cultura e Territorio – Legambiente, Giovanni Legnini, Sottosegretario al Ministero dell’Economia, Mario Cucinella, Architetto, Flavio Corradini, Rettore Università degli Studi di Camerino, Eleonora Finetto Responsabile Comunicazione Comieco, Giovanni Marucci Architetto, Domenico Sturabotti Direttore Fondazione Symbola.

La giuria si è riunita nei giorni scorsi e ha vagliato le numerose proposte pervenute. Ad esaminare le idee ed i progetti, insieme a Legambiente, Symbola e Consiglio Nazionale degli Architetti, anche Comieco, che da subito ha creduto nell’iniziativa proposta in quanto la raccolta differenziata contribuisce sensibilmente alla bellezza del nostro Paese e funge da stimolo per lo sviluppo del senso civico degli Italiani. Il rispetto per l'ambiente è da sempre  traino anche per lo sviluppo dell'abitudine a pensare al benessere della collettività.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info