28/03/2020

Grazie. A chi resta a casa e differenzia carta e cartone e a chi la ricicla per trasformarla in imballaggi per medicinali e alimentari.

Oggi più che mai ognuno deve fare la sua parte per garantire la raccolta differenziata e contribuire al funzionamento di un servizio strategico

Il difficile momento di emergenza sanitaria che stiamo tutti vivendo ci obbliga a trascorrere interamente le giornate nelle nostre abitazioni. È ovvio che la maggior parte delle nostre attenzioni sia focalizzata sulla nostra salute e su quella dei nostri cari, ma è importante non dimenticarsi dell’impegno civico: la quotidiana attenzione dei cittadini nell’ambito della raccolta differenziata, in un contesto in cui la quantità di rifiuti prodotti da una famiglia è molto più alta del solito, è fondamentale.

Comieco che ha tra le finalità principali il raggiungimento in Italia degli obiettivi di recupero e riciclo dei suddetti imballaggi immessi al consumo sul mercato nazionale, lancia oggi una campagna mediatica per ricordare a ogni cittadino l’importanza di un gesto indispensabile per tutelare il continuo funzionamento di tutta la filiera: quello di conferire correttamente i rifiuti. 

Il messaggio, veicolato attraverso i principali quotidiani nazionali è semplice

Grazie. A chi resta a casa. A chi continua a fare la differenziata di carta e cartone. A chi ne garantisce il recupero e il riciclo per trasformarla in imballaggi per medicinali e alimentari

In linea con quanto dichiarato dall’Istituto Superiore della Sanità, se non si è sottoposti a quarantena o non si è risultati positivi al test per il Covid-19, è importante che ogni cittadino faccia la sua parte per contribuire a garantire il regolare afflusso di materia prima necessaria alla produzione di nuovo cartone da imballo, la cui richiesta è in aumento data la forte crescita di vendita di beni di largo consumo di questo periodo. La corretta attività di raccolta differenziata è, infatti, il primo e fondamentale step che consente la valorizzazione di carta e cartone.

Questa filiera rappresenta un settore particolarmente strategico per l’economia nel suo complesso e il suo funzionamento è di fondamentale importanza. È proprio grazie a essa, infatti, che vengono realizzati i packaging in carta che, successivamente, sono utilizzati da imprese del food e del non-food per confezionare i prodotti che troviamo ogni giorno sugli scaffali dei punti vendita o che ci vengono spediti a casa. Ma non solo: essa è anche alla base del settore dell’informazione e della cultura, con la produzione di quotidiani, libri e riviste. Nonostante un leggero rallentamento, inserito in un contesto di stallo generale, la filiera della carta continua ad essere funzionale ed agire con responsabilità sociale.

Proprio per questo, Comieco, è convinto sia doveroso ringraziare tutti gli anelli della filiera che si stanno impegnando ogni giorno, anche in questo momento di difficoltà, dai cittadini a tutti gli attori coinvolti, che fanno del settore un modello di economia circolare.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info