16/06/2005

Decoro, scatta l'operazione salvacarta

Nuovi contenitori in 20 stazioni ferroviarie e della metro. Si punta al recupero di 100mila tonnellate di materiale

di ELENA PANARELLA

Tutti i giorni, oltre un milione di passeggeri utilizza le linee metropolitane e ferroviarie di Roma, producendo un ingente quantitativo dì rifiuti, soprattutto di carta dei giornali, che finora non usufruiva di canali appropriati per il suo recupero, ma finiva indiscriminatamente in discarica. La soluzione? 150 nuovi cassonetti posizionati in 20 stazioni cittadine (11 linee metropolitane, 9 tratte ferroviarie laziali) per la raccolta della carta e dei giornali. È il risultato del progetto sperimentale «operazione salvacarta» frutto del protocollo d'intesa siglato ieri tra l’assessorato all'Ambiente del Comune, l'Ama, Met.ro Spa e Comieco (consorzio nazionale recupero e
riciclo).
«Un modo - ha spiegato Dario Esposito, assessore capitolino all'Ambiente, illustrando l'iniziativa al Parco Museo ferroviario di piazzale Ostiense - per coniugare la raccolta differenziata con la pulizia e il decoro di Roma. Spero partecipino presto anche le Ferrovie per intervenire nelle stazioni della città. Il nostro obiettivo? - ha concluso - E' raggiungere per quest'anno 100mila tonnellate di carta raccolta».
Le stazioni interessate dal progetto, scelte sulla base delle frequenze di passaggio pedonale, sono per la metro A: Battistini, Lepanto, Flaminio, Termini, Anagnina, Spagna; per la metro B: Ponte Mammolo, Tiburtina, Termini, Piramide, Laurentina. Per la ferrovia Roma Lido: Colombo, Lido Centro, Acilia, Porta S. Paolo. Per la tratta Roma-Viterbo: Piazzale Flaminio, Saxa Rubra. Per la tratta Roma-Pantano: Laziali, Torre Gaia e Torrenova.
Massimo Tabacchiera, presidente di Ama spa, ha sottolineato che a Roma «è in atto un cambio di passo». «Ogni giorno circolano nelle linee metropolitane oltre 300mila copie di free press" – ha detto - questo è un servizio innovativo che a pieno regime permetterà di recuperare oltre 2000 tonnellate di carta in più all'anno».
«Il miglior modo per effettuare la raccolta differenziata - ha proseguito Tabacchiera - sarebbe quello porta a porta ma dai costi insostenibili. Quindi l'alternativa è mettere a sistema le grandi utenze».
La raccolta differenziata verrà effettuata tutti i giorni, festivi esclusi. «Tutti i giorni, sono oltre 1 milione i passeggeri che utilizzano le linee metropolitane e ferroviarie di Roma - ha spiegato Stefano Bianchi, presidente di Met.ro spa - questa operazione consentirà di avere ambienti più puliti e incentivare il lavoro delle cartiere regionali».
I cassonetti sono stati ideati e realizzati appositamente da Comieco che li ha ceduti in comodato gratuito a Metro spa.
«Lo svuotamento - ha detto Carlo Montalbetti, il direttore generale di Comieco – sarà a cura di Met.ro e il ritiro del materiale raccolto presso punti concordati sarà a carico di Ama che provvederà a trasportarlo e conferirlo presso gli impianti dì recupero».
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info