21/01/2015

Ecco come deve essere l'imballaggio in carta e cartone per essere Ecolabel

I requisiti richiesti dal marchio europeo Ecolabel comprendono criteri ecologici che riguardano anche l'imballaggio del prodotto. Dal 2000 ad oggi il Regolamento Europeo che definisce questi criteri ha valutato l'evoluzione, in termini di efficienza e efficacia, delle performance di prodotti e imballaggi per delineare uno standard competitivo e raggiungibile dal settore produttivo.

Attualmente i requisiti dell'imballaggio riguardano oltre il 50% dei prodotti che possono richiedere il marchio europeo e in particolare, quando di carta e cartone, questi devono contenere almeno il 70% di fibra riciclata (ad esempio gli imballaggi per le piastrelle). Le scatole in cartone per stampanti e computer devono contenere almeno l'80% di fibra riciclata, mentre per le scatole delle calzature si alza al 100% il contenuto di riciclato.

Nell'ultima decisione emessa dalla Commissione Europea, quella sugli assorbenti igienici (n.2014/893/UE dal 9 dicembre 2014), si nota l'introduzione di un nuovo interessante requisito che riguarda l'efficienza dei materiali in fase di produzione: il quantitativo di rifiuti generato durante la fabbricazione e l'imballaggio dei prodotti non deve superare il 10% in peso dei prodotti finiti.

Le informazioni riportate nella tabella riassuntiva allegata - Tabella riassuntiva dei requisiti dell’imballaggio per prodotto - sono estrapolate dalla normativa di riferimento e fanno particolare riferimento alle confezioni in carta e cartone.
Per un approfondimento ulteriore si rimanda alla consultazione del documento redatto da Comieco e periodicamente aggiornato: Requisiti degli imballaggi e informazioni richieste sulle confezioni (ultimo aggiornamento: dicembre 2014)
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info