06/10/2015

Ecolabel: a che punto è l'Italia?

Nel mese europeo dell'Ecolabel diamo uno sguardo alle cifre dell'Italia, quali e quanti prodotti e servizi possiamo trovare nel nostro Paese?
Rispetto al resto d’Europa l’Italia detiene il secondo posto per numero di licenze (circa 350) dopo la Francia e il primo posto per numero di prodotti e servizi certificati EU Ecolabel (oltre 19 mila). (Fonte: EU Ecolabel, dati marzo 2015).

Sono 361 le licenze Ecolabel UE attualmente in vigore in Italia, per un totale di 19.596 prodotti/servizi etichettati, distribuiti in 19 gruppi di prodotti (Fonte: ISPRA, luglio 2015).
Le elaborazioni grafiche mostrano un trend positivo di crescita nel tempo sia del numero totale di licenze Ecolabel UE rilasciate, sia del numero di prodotti e servizi etichettati.
Il gruppo di prodotti con il maggior numero di licenze Ecolabel UE in Italia rimane il “servizio di ricettività turistica” con 195 licenze seguito da quello relativo al “tessuto carta ”con 36 licenze ed il “servizio di campeggio” (25 licenze).
La ripartizione geografica delle licenze Ecolabel UE rilasciate dall’Organismo Competente italiano mostra inoltre una netta prevalenza di licenze rilasciate al Nord (51,8%), seguono poi Sud e Isole con il 26% e infine il Centro Italia con il 21,6% delle licenze totali.
Le regioni italiane con maggior numero di licenze Ecolabel UE per la categoria “prodotti” risultano essere la Toscana con 30 licenze, la Lombardia e l’Emilia Romagna con 24 licenze assegnate a prodotti.

Tra i criteri per l'assegnazione di un marchio comunitario di qualità ecologica Ecolabel per i prodotti, si evidenzia la presenza di specifiche per l'imballaggio in carta e cartone. Per agevolare la loro individuazione Comieco ha predisposto, e aggiorna periodicamente, il documento “Criteri per l'assegnazione di un marchio comunitario di qualità ecologica – Ecolabel” (in allegato l'ultimo aggiornamento di ottobre 2015), che recepisce le modifiche ed evidenzia le informazioni utili ai Consorziati, affinché possano adeguare la loro produzione agli standard minimi individuati da un marchio ecologico.

Consulta la tabella riassuntiva dei requisiti per l'imballaggio in carta e cartone: qui.


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info