11/02/2021

Ghirlanda di cuori per San Valentino

San Valentino le origini

L’origine della figura di San Valentino è controversa. Sebbene la figura sia nota per il messaggio d’amore portato da questo Santo l’associazione specifica con l’amore romantico e gli innamorati è incerta.
Diverse le leggende che sono state create. C’è chi dice che il Santo avrebbe donato a una fanciulla povera una somma di denaro, necessaria come dote per il suo sposalizio, esponendo la giovane donna al rischio della perdizione. Il generoso gesto avrebbe creato la tradizione di considerare il Santo Vescovo Valentino come protettore degli innamorati.
Un’altra tesi, tra le più note, viene ricondotta a Geoffrey Chaucer (autore e poeta, padre della letteratura inglese), che associa la ricorrenza con il fidanzamento di Riccardo II d’Inghilterra e Anna di Boemia (figlia maggiore di Carlo IV, Imperatore del Sacro Romano Impero, re di Boemia, re d'Italia, re di Borgogna).
Anche nell’Amleto di Shakespeare, durante la scena della pazzia di Ofelia, c’è un chiaro riferimento a San Valentino.
Inoltre, nel Medioevo si riteneva che la data del 14 febbraio cominciasse l’accoppiamento degli uccelli. Quell’evento si riconduceva alla festa degli innamorati.

San Valentino ai giorni nostri

La tradizione di scambio di biglietti d’amore proviene soprattutto dai paesi di cultura anglosassone, successivamente si diffonde anche altrove.
Dal XIX secolo, questa tradizione ha alimentato la produzione industriale e la vendita su vasta scala di biglietti dedicati a San Valentino. Questo evento viene posizionato al secondo posto, come numero di buste di auguri acquistate e spedite, rispetto al Natale.
Oltre ai biglietti negli ultimi anni ha preso piede anche regalare scatole di cioccolatini, fiori o gioielli.

San Valentino DIY

In questo periodo di pandemia, dove si è costretti a stare in casa, quale buon motivo per creare un addobbo romantico per decorare la parete?!
Bastano pochi materiali per realizzare la ghirlanda di cuori:

  • Cartoncino rosso
  • Righello
  • Matita
  • Colla stick
  • Forbici
Per realizzarlo puoi seguire tutti i passaggi - pensati per noi da Antonella Pal - scaricando il pdf o seguendo la gallery fotografica.
Noi ci mettiamo la creatività, tu un po' di buona volontà…
Tre, due, uno… carta!!!!

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info