04/12/2015

Il Liceo Scientifico Cannizzaro campione regionale della prima finale di Green Game

L'appuntamento era per le 9:30 nella prestigiosa Sala De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo. Invitati oltre 400 studenti provenienti dagli Istituti Superiori di Secondo Grado delle province di Agrigento, Palermo e Trapani, i vincitori delle fasi eliminatorie del progetto didattico Green Game.

E così é stato: auditorium stracolmo, oltre 500 presenze, perché c'è chi ha voluto seguire i propri compagni di classe per sostenerli durante le prove, Due manches ricche di colpi di scena ed emozionanti, con la classifica generale rimescolata dopo ogni risposta data dagli studenti.

Un finale in crescendo culminato nella proclamazione vincitore del Concorso Didattico “Green Game”.
Due posti sul podio sono andati alle classi del Liceo Scientifico Cannizzaro di Palermo: la 2^ O sul gradino più alto e la 2^ I si è aggiudicata la medaglia di bronzo. Il secondo posto è andato alla 2^ A del Liceo Classico Giovanni XXIII di Marsala (TP). Un'emozionata Alessandra Sgroi, docente del Liceo Scientifico Cannizzaro ha rivolto parole ricche di orgoglio per i suoi ragazzi, confermando l'importanza dei temi trattati e della valenza didattica del format. Felice del risultato dei suoi studenti anche la Professoressa Angela Parrinello del Liceo Classico di Marsala (TP).

Per i finalisti e i loro sostenitori è stata una giornata ricca di emozioni, cultura, divertimento e sana competizione.

Tutela dell'ambiente e raccolta differenziata: questi gli argomenti su cui si sono battuti gli oltre 30 Istituti Superiori Siciliani.

Presenze illustri in una mattina ricca di emozioni. Tra tutti, Antonino Salerno Vice-Presidente di Confindustria Sicilia, l'Assessore all'Ambiente del Comune di Palermo, Barbara Evola, l'Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Trapani, Michele Cavarretta che hanno riservato ai ragazzi suggerimenti preziosi e molto interessanti per il loro futuro.

I Rappresentanti dei Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi, Gennaro Galdo di Cial, Marco Mursia di Comieco, Massimo Di Molfetta di Corepla, Massimiliano Avella di Coreve, Roccandrea Iascone di Ricrea e Antonella Baldacci di Rilegno, promotori dell'iniziativa, sono intervenuti durante la gara incoraggiando i giovani verso una profonda responsabilità e senso civile e congratulandosi con la Peaktime per il grande successo che Green Game ha avuto in Sicilia.

Impeccabile la conduzione di Alvin Crescini, ideatore e conduttore del programma, con momenti di grande ilarità ma anche di grande concentrazione.

Grandissima attesa anche per la Finale di Catania dove gli studenti delle province di Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa si batteranno a colpi di telecomando per il titolo di Campione Regionale Green Game, nella bellissima Sala Salvatore Merlo del Centro Stampa Etis 2000.

Cial, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno sono Consorzi nazionali, no profit, nati per volontà di legge nel 1997, facenti tutti parte di un unico sistema: il Sistema Conai, che si occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata. In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali ne recupera oltre il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

Green Game è patrocinato da: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Regione Siciliana, Confindustria Sicilia, Province Regionali di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa e dalla Città Metropolitana di Palermo, e i Comuni di Agrigento, Enna, Palermo, Ragusa, Siracusa, Trapani e Messina – Assessorato ai Rifiuti all'Ambiente e ai Nuovi Stili di Vita.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info