La carta durante la Grande Guerra: una mostra per definirne ruolo e importanza storica

dal 11/12/2015
al 17/01/2016

  • Castello sforzesco Milano

La Grande Guerra. Fede e valore” è la mostra curata dallo Stato Maggiore Esercito e inaugurata il 10 dicembre al Castello Sforzesco di Milano. Con l'occasione Comieco distribuisce ai visitatori la brochure curata dal consorzio e intitolata "La carta e la guerra" che narra del ruolo della carta durante la Grande Guerra, con riferimenti ai suoi impieghi e all’importanza in quel periodo storico.

La carta ha sempre rivestito un ruolo importante durante i periodi di guerra: durante la Grande Guerra era utilizzata come unico supporto per scrivere lettere, come materiale di imballaggio per incartare cibi da distribuire alle truppe, era impiegata per la realizzazione di carte geografiche, giornali di propaganda.

La carta permetteva di mantenere legami sociali e politici e il suo utilizzo ha anche rappresentato il primo esempio di recupero e riutilizzo di materiali vegetali, anticipando di alcune decine di anni l’idea del riciclo. La prima guerra mondiale ha rappresentato un passo cruciale verso la costituzione dello Stato italiano e di una nuova identità nazionale e la carta ha profondamente contribuito all’evoluzione di questo percorso.

Dopo l’inaugurazione di giovedì 10 dicembre, la mostra sarà aperta al pubblico dall’11 dicembre 2015 al 17 gennaio 2016, da martedì a domenica in orario 9.00-17.30 presso la Sala Viscontea del Castello Sforzesco. La mostra, itinerante e ad ingresso gratuito, espone materiali inediti, frutto del contributo di Istituzioni pubbliche e private milanesi, quali la Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli”, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Milano, la ex Soprintendenza BSAE, l’Archivio di Stato di Milano e la Società Storica Lombarda.



I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info