La carta nei 70 anni di storia russa: una mostra sulla censura e libertà di stampa

dal 13/01/2017
al 25/01/2017

  • Centro Culturale G. Baratta di Mantova

Dal 13 al 25 gennaio il Centro Culturale G. Baratta di Mantova ospiterà un pezzo di storia russa.

Attraverso l’esposizione di numerose tavole e immagini, sarà, infatti, possibile ripercorrere oltre 70 anni di storia russa, grazie ai volti e ai documenti dei protagonisti del samizdat (dal russo edito, pubblicato in proprio), eccezionale strumento di dissenso sovietico che prevedeva la diffusione clandestina di testi di ogni genere - proteste, appelli, versi, romanzi, saggi filosofici - solitamente censurati dalle autorità sovietiche ma che gli autori riproducevano in proprio e distribuivano poi agli amici, i quali a loro volta, se ritenuti interessanti, si occupavano di riprodurli e ridistribuirli.

Proprio in memoria dell’importanza della carta, dei testi scritti e della libertà di stampa Comieco partecipa all’inaugurazione della mostra, che si terrà giovedì 12 gennaio alle ore 17.00 sala delle colonne Centro Culturale G. Baratta in Corso Garibaldi 88, Mantova.
Tutte le tavole della mostra sono, inoltre, stampate su cartone alveolare a testimonianza dell’importanza e dell’utilità di questo materiale.

La mostra è stata organizzata dal Memorial Italia con il contributo di Comieco e il Patrocinio della Fondazione Cariplo.



I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info