24/11/2011

“La carta unisce gli italiani”

Inaugurato oggi a Termoli il PalaComieco, la struttura itinerante dedicata al ciclo del riciclo di carta e cartone, che quest’anno celebra i 150 anni dell’unità d’Italia raccontando il ruolo giocato dalla carta nel processo di unificazione.

Fino al 27 novembre in Piazza S. Antonio (tutti i giorni dalle 9 alle 19 – ingresso libero) Comieco in collaborazione con il Comune di Termoli e Te.am spa, presenta un originale allestimento che mostra il ciclo di vita degli imballaggi cellulosici e illustra con la mostra “La carta unisce gli italiani” – che fra i suoi partner annovera FIEG (Federazione Italiana Editori Giornali), Assocarta, Assografici, Federambiente e Fise Assoambiente - il ruolo fondamentale che la carta ha avuto nella formazione dell’opinione pubblica e dell’identità nazionale.

L’iniziativa – che ha ottenuto il logo ufficiale delle celebrazioni dell’Unità d’Italia – vuole sottolineare come la diffusione di fogli, resa possibile dalle innovazioni tecnologiche introdotte nella produzione della carta a metà del 1800, abbia permesso la diffusione capillare degli ideali unitari attraverso riviste e giornali, creando le condizioni culturali per la formazione di una coscienza civile.

Con questa manifestazione, Comieco vuole inoltre ricordare ed evidenziare il peso fondamentale che la carta continua ad avere nella società contemporanea, anche grazie al corretto riciclo e alla raccolta differenziata.

Il PalaComieco arriva a Termoli per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della raccolta differenziata di carta e imballaggi con particolare attenzione alla qualità, presupposto fondamentale per il riciclo” – spiega Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. “Da gennaio a settembre 2010, a Termoli sono state raccolte quasi 1.500 tonnellate di carta e cartone, con un procapite di oltre 61 kg/ab: dato di gran lunga superiore alla media provinciale che si assesta, nello stesso periodo, sui 29 kg/ab. Grazie alla raccolta differenziata i Comuni possono beneficiare di notevoli vantaggi economici: nel 2010 Comieco ha corrisposto per il servizio di raccolta sul territorio di Termoli quasi 69 mila euro”.

Siamo lusingati che Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli imballaggi a base cellulosica, abbia scelto la città di Termoli come tappa del suo tour nazionale che quest’anno renderà omaggio al 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia” dichiara Luigi Mario Leone, Assessore all’Ambiente del Comune di Termoli. “L’evento, unico nel suo genere, si integra perfettamente con la campagna di comunicazione ambientale portata avanti negli ultimi mesi dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la ditta Te.Am; un esempio di come, attraverso l’educazione e la promozione al corretto conferimento dei materiali cartacei, si possa fornire un contributo crescente alla salvaguardia dell’ambiente”.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info