26/05/2020

Last call: progetta insieme a noi il riciclo degli imballaggi in carta e cartone

Tutte le attività che a vario titolo fanno parte della filiera del packaging in carta e cartone, possono contribuire alla definizione delle linee guida per la facilitazione del riciclo che Conai ha redatto in collaborazione con il Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica del Politecnico di Milano, e il supporto dei professionisti di Comieco. Il documento è condiviso e modificabile in modalità di consultazione pubblica, previa registrazione, al link www.progettarericiclo.com fino al 31 maggio 2020

Le indicazioni fornite in questo documento saranno periodicamente aggiornate da CONAI, cosicché possano sempre rappresentare un riferimento aggiornato, al passo con l’evoluzione dell'imballaggio sostenibile e le innovazioni legate al processo di riciclo inteso come insieme di raccolta, selezione e riciclo del rifiuto.

Contribuisci a progettare il riciclo del imballaggi in carta e cartone su www.progettarericiclo.com

 

La facilitazione del riciclo passa - prima di ogni altra cosa - dalla riciclabilità degli imballaggi che deve essere testata soprattutto per quei manufatti accoppiati ad altri materiali.

Per ottenere l’attestazione del livello di riciclabilità, i passaggi sono tre:

  1. testare in laboratorio il campione di materiale a prevalenza cellulosica secondo la norma UNI 11743 
  2. sottoporre i risultati ad Aticelca
  3. attendere l’esito della valutazione Aticelca 501:2019 che conferisce al produttore il diritto o meno ad utilizzare la dicitura e/o uno dei marchi attestanti la riciclabilità in cartiera.

Scopri come avviene il test in laboratorio per dimostrare la riciclabilità degli imballaggi sostenibili a prevalenza cellulosica.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info