30/09/2016

Nuovi criteri Ecolabel per calzature, mobili e pc

La Commissione europea ha adottato una nuova serie di criteri ecologici nel quadro del marchio ecologico UE "Ecolabel" relativi a mobili e calzature, che avranno una durata di 6 anni, e computer  (personal computer, computer portatili e tablet) che avranno durata di 3 anni.
Tra le maggiori novità si ritrova che criteri aggiornati promuovono non solo la dimensione ambientale, ma anche quella sociale dello sviluppo sostenibile sempre più verso un’economia circolare. A partire da queste revisioni verrà data particolare attenzione oltre alla produzione, anche al consumo sostenibile e al miglioramento della responsabilità sociale delle imprese, soprattutto per quanto concerne le condizioni di lavoro applicabili ai siti di assemblaggio finale.
Tra i requisiti degli imballaggi delle calzature si ribadisce che il cartone e la carta utilizzati devono essere costituiti al 100% da materiale riciclato.
Tra le novità per gli utilizzatori si ritrovano le informazioni per allungare la vita delle scarpe: la confezione deve riportare la dicitura «Ripara le calzature invece di buttarle via: è meno dannoso per l'ambiente.»

In allegato il documento “Criteri per l'assegnazione di un marchio comunitario di qualità ecologica – Ecolabel”, predisposto dal Consorzio Comieco, che recepisce gli aggiornamenti in materia di Ecolabel ed evidenzia le informazioni utili ai Consorziati, affinché possano adeguare la loro produzione agli standard minimi individuati da un marchio ecologico.


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info