20/06/2012

Packed in Italy è in libreria

Con il progetto Packed in Italy si è sviluppato un laboratorio interdisciplinare nel quale sono confluite competenze tecnologiche, formali e della comunicazione della cultura progettuale per lo sviluppo di prodotti packaging destinati al sistema made in Italy.
Il Laboratorio Packed in Italy è stato sviluppato nell’ambito del Corso di Disegno Industriale III + lab (corso integrato) del Corso di Laurea in Disegno Industriale dell’Università degli Studi di Firenze, di durata semestrale.
Il laboratorio ha visto la partecipazione di uno staff di ricercatori universitari dell’area disciplinare del Disegn, con la periodica partecipazione di ricercatori dell’area Meccanica e Tecnologie Industriali della Facoltà di Ingegneria dell’ateneo fiorentino. Alla ricerca hanno partecipato e contribuito partner esterni: Comieco, a supporto tecnico e istituzionale al progetto, e Ghelfi Ondulati spa che ha dimostrato particolare interesse e disponibilità nell’interazione con la didattica e la ricerca scientifica.
Il laboratorio ha sviluppato un percorso paralello tra ricerca e didattica, ponendo in relazione gli asset della ricerca e i brief aziendali. Gli 80 studenti partecipanti hanno così proceduto nello sviluppo del progetto. Sono state definite 12 tipologie di prodotto su cui pensare o ripensare il sistema packaging alla luce di dinamiche B2B e B2C ad esso connesse.
La scelta ha quindi voluto indicare e fare emergere dei prodotti rappresentativi delle aree produttive del prodotto Made in Italy, ovvero il comparto agroalimentare, il comparto moda, di alta gamma (tessile e pelletteria) la metalmeccanica di precisione rivolta a prodotti consumer (molto spesso anch’essi legati al comparto moda), le attrezzature meccaniche e gli elettrodomestici, il comparto casa e complemento d’arredo. A questi ambiti e ai corrispondenti prodotti “simbolo” sono stati aggiunti alcuni elementi propri della cultura italiana, come il mondo del caffè, oppure tipicità e prodotti speciali indicativi della ricchezza manifatturiera legata al genius loci, come nel caso del sigaro toscano. Particolare attenzione è stata inoltre riservata al packaging per nuovi sistemi e device tecnologici ormai propri del quotidiano e ormai familiari a vasti segmenti di mercato, come nel caso degli oggetti tecnologici portatili (smartphone e supporti multimediali).

È disponibile in libreria il volume Packed in Italy, edito da Giunti Editore. È possibile acquistare il volume anche online.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info