22/04/2014

Quanti sono gli imballaggi cellulosici nel rifiuto organico?

Si è conclusa la prima indagine mercelogica di Comieco, con il supporto tecnico del Consorzio CIC - Consorzio Italiano Compostatori, con lo scopo verificare la presenza di imballaggi in carta e cartone nell'organico da raccolta differenziata.
I dati complessivi, riferiti al 2013, riportano una presenza relativamente bassa dello 0,8%.
Considerando quindi questa minima presenza di imballaggi in cellulosa all’interno dell’organico e l’incidenza maggiore dovuta al quantitativo di umidità che inevitabilmente l’imballaggio assorbe dal rifiuto alimentare, si desume che gli errori di conferimento per questi manufatti siano molto limitati. La presenza della frazione “altra carta”, che comprende soprattutto tovaglioli e tissues, è quella caratterizzata da un maggiore peso che mediamente si attesta sul 3,4%.
Questo è un dato atteso poiché questa tipologia di materiale viene conferita prevalentemente insieme agli scarti alimentari di cucine e mese e quindi correttamente conferito nella FORSU.

L'indagine verrà portata avanti anche nel 2014 per monitorare la presenza della frazione cellulosica nel rifiuto organico.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info