Il 18, 19 e 20 novembre, in un centinaio di impianti distribuiti su tutto il territorio nazionale, torna RicicloAperto: il porte aperte della filiera cartaria organizzato da Comieco con la collaborazione di Assocarta e Assografici e giunto alla decima edizione. In questi 10 anni, RicicloAperto ha mostrato a circa 300.000 cittadini e studenti come funziona il ciclo del riciclo di carta e cartone evidenziando il valore e l’importanza di un semplice gesto quotidiano come quello di fare la raccolta differenziata.

“Abbiamo più che triplicato la raccolta nell’arco di un decennio – commenta Piero Attoma, Presidente di Comieco – e nel 2010 raccoglieremo oltre tre milioni di tonnellate, derivanti dal circuito urbano.” Un risultato a cui si accompagna il crescente ruolo della carta da macero nel sistema cartotecnico, editoriale e di stampa. “In questi 10 anni la percentuale di riciclo è passata dal 45,9% all’80%, – continua Attoma – e l’industria cartaria italiana ha utilizzato, nel 2009, oltre 5 milioni di tonnellate di macero, quasi il 60% della materia prima utilizzata.”

Dal 2000, dunque, RicicloAperto è un appuntamento classico, che Comieco arricchisce quest’anno con un altro genere di riciclo, meno industriale e più creativo ma ugualmente basato sul concetto di metamorfosi e rinascita. In collaborazione con la casa editrice Minimum Fax, infatti, Comieco ha coinvolto 3 tra i più quotati scrittori del panorama letterario nazionale nella riscrittura di altrettanti capolavori della letteratura contemporanea.

E’ nato così il concorso letterario “Riciclare? Un classico.” Diego De Silva, Paolo Giordano, Francesco Piccolo hanno scelto i loro tre classici da “riciclare” e – ognuno con il suo personalissimo stile – ne hanno riscritto gli incipit. Compito dei partecipanti al concorso sarà la continuazione di una di queste tre proposte finalizzata alla riscrittura del libro, condensato in 4 cartelle. In palio per il vincitore un angolo lettura interamente in cartone e una fornitura di libri per arricchire la propria libreria.

Anche la casa editrice Minimum Fax, partner dell’iniziativa, ha sposato in toto la filosofia di RicicloAperto e, a partire da luglio di quest’anno, produce una intera collana di classici realizzata su carta riciclata.

Con 2000 chili riciclati al secondo, la carta è il materiale più riciclato in Europa; più della metà della carta prodotta in Italia nasce dal riciclo. La carta è naturale, rinnovabile e riciclabile, come ricorda la campagna europea di sensibilizzazione “Two Sides-Il lato verde della carta” promossa in Italia a partire da gennaio 2011 da tutta la filiera della comunicazione su carta riunita nella neo costituita Print Power Italy, coordinata da Assocarta.
La carta è sempre stata e rimane il supporto più naturale per le idee.
Anche per quelle letterarie.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info