21/01/2010

Stampa a KM zero

Il fine del convegno è quello di incoraggiare le imprese afferenti al Settore Poligrafici della Sezione Terziario innovativo e Comunicazione di Confindustria Bari a fare rete, superando le fisiologiche diffidenze per scoprire i vantaggi che possono derivare dall’integrazione delle competenze e delle differenti strutture spesso complementari.
Inoltre è da tenere presente che nel medesimo Settore Poligrafico confluiscono potenziali committenti e potenziali fornitori: un’ opportunità da non disperdere.
La sfida della competizione non può essere vinta semplicemente potenziando per quanto possibile le singole imprese con investimenti (a volte rilevanti) che da un lato possono non trovare giustificazione in una adeguata remunerazione del capitale, dall’altro rappresentare delle duplicazioni di investimenti già compiuti da aziende affini.
La polverizzazione delle risorse e la frammentazione delle commesse genera sempre ricadute negative per tutto il comparto.
Le larghe intese mirate alla gestione di specifiche commesse che, per dimensione e per tipologia, non potrebbero mai essere assunte da una sola impresa locale, pur nella salvaguardia della libera concorrenza e del libero mercato, sono l’unico strumento per evitare la fuga della Committenza dalla Provincia di Bari e dalla Regione con dispendio economico e con costi sociali quali l’aumento dell’inquinamento per i trasporti e il mancato sviluppo delle professionalità. Le larghe intese sono, inoltre, lo strumento per favorire l’ingresso in Regione e nel sistema di Confindustria Bari di nuova committenza nazionale e internazionale.
Inoltre l’utilizzo dei materiali cartacei riciclabili al posto di altri sistemi a maggiore impatto ambientale, contribuisce alla riduzione di emissioni e di rifiuti.
Transitare da una concorrenza di principio ad una sana competizione fra le imprese del settore, capaci di creare veloci aggregazioni a geometria variabile e pronte ad agire in sinergia alla bisogna, significa stimolare la crescita di ciascuna singola azienda ma contestualmente anche del sistema nel suo complesso. Questo è valore aggiunto per il territorio.
In questa prospettiva, un rapporto organico e sistematizzato con le Università è indispensabile per garantire innovazione e sviluppo da un lato, e dall’altro risorse umane più qualificate e adeguate alle istanze di un mercato sempre più esigente.

A questo convegno seguirà un Concorso per giovani artisti in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bari e di Brera (Milano) per la realizzazione di opere con materiali cartacei riciclati da prodotti stampati. La presentazione del bando avverrà in occasione del Convegno.



Programma dell'appuntamento

Giovedì 4 febbraio
_ ore 12 Conferenza di presentazione del convegno e del concorso per giovani artisti

Venerdì 5 febbraio
_ ore 9 Registrazione partecipanti
_ ore 9.30 Saluto delle Autorità
_ ore 10 Tavola rotonda
Imprese locali in rete: condizione per la crescita economica e per la tutela del territorio
Università e impresa insieme per lo sviluppo

_ ore 13 Dibattito
_ ore 13.30 Buffet



I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info