14/10/2010

Torna il Salone del Gusto: dal 21 al 25 ottobre a Torino

Il Salone del Gusto giunge alla sua ottava edizione, consacra in maniera compiuta la propria vocazione internazionale e si afferma come un momento centrale nel calendario di chiunque al mondo abbia a cuore il cibo.

Il Salone del Gusto è un evento educativo, perché permette di imparare, conoscere, confrontare e informarsi, ma tutto questo si realizza nel nome di un diritto al piacere molto responsabile e pienamente condiviso.

Comieco è partner ambientale di Slow Food e in questa direzione si muovono le attività messe in campo dal consorzio.
Prima di tutto l'uso di carta riciclata per la realizzazione di supporti e materiali quali tovagliette in distribuzione presso l'Area Educa e shopper in distribuzione.

Anche per la realizzazione di piatti e i bicchieri delle degustazioni è stata scelta carta accoppiata con MaterB. I piatti risultano così compostabili: possono essere conferiti nella raccolta differenziata della carta se puliti, qualora sporchi insieme al rifiuto umido.

Ma il Salone del Gusto è anche un'occasione per mostrare idee e progetti sostenibili ad un pubblico molto ampio e attento.
Per questo Comieco e il Politecnico di Torino presentano i progetti elaborati dagli studenti del corso di Laurea in Progetto Grafico e Virtuale del Politecnico di Torino.
Easy Eating è il tema sul quale si sono confrontati i partecipanti, concentrandosi sulla necessità di degustare e consumare i pasti con ritmi “slow” all'interno del Salone Internazionale del Gusto.

Presso lo stand V001 del padiglione 3 sarà allestita un'esposizione dei prodotti agroalimentari del Club dei Comuni Virtuosi della Campania,  fondato da Comieco nel 2007 e che raccoglie più di 50 Comuni che hanno raggiunto risultati di eccellenza nella raccolta differenziata della carta e del cartone, tali da divenire un modello di riferimento.
Promuovendo il binomio BUONA RACCOLTA DIFFERENZIATA = BUONI PRODOTTI Comieco e il Club dei Comuni Virtuosi della Campania promuove i territori che, grazie alla cura di chi li vive, hanno saputo mantenere ed elevare la qualità della produzione agroalimentare campana.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info