10/03/2015

Torte e dolci che passione!

I materiali cellulosici rappresentano una soluzione efficace per l’imballo dei prodotti dolciari, sia per il pack secondario che primario. Ad esempio sono comunemente utilizzati come imballaggi primari delle produzioni artigianali di pasticceria, perché vengono consumati in un intervallo di tempo molto breve dall’acquisto.
In ambito artigianale e nella piccola produzione industriale, carte e cartoncini, semplici o accoppiati a film polimerici, vengono impiegati come vassoi o confezioni automontante, per agevolare il lavoro degli operatori a banco e allo stesso tempo per permettere la richiusa della confezione dopo l’apertura.
Nelle produzioni industriali l'imballaggio in carta e cartone è utilizzato soprattutto come imballaggio secondario perchè costituisce un’ottima protezione meccanica al confezionamento primario flessibile, ma anche nella fase di cottura, ne sono un esempio i pirottini e stampi che costituiscono il supporto imprescindibile nella produzione di muffin e lievitati da ricorrenza come panettoni e colombe.
Tra gli interventi di prevenzione più diffusi tra le aziende del settore dolciario risulta prioritaria la riduzione delle dimensioni della confezione in carta e cartone soprattutto in risposta alle esigenze della distribuzione nella gestione degli spazi ridotti sugli scaffali.

Consulta alcuni esempi di imballaggio sostenibile nella banca dati Best Pack.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info