30/06/2020

Riciclabilità: come viene testata in laboratorio?

Le aziende possono verificare la riciclabilità dei propri packaging grazie a un veloce test effettuato presso laboratori qualificati presenti sul territorio nazionale.

 

Gli imballaggi cellulosici sono da sempre riciclabili all’interno dei processi cartari, ma i nuovi trattamenti o gli accoppiamenti con altri materiali e sostanze non sempre rendono le fibre disponibili per il successivo riciclo in cartiera.

 

Una volta che il pack entra in laboratorio che cosa succede?

Quali parametri vengono testati?

Per fortuna le aziende hanno a disposizione la norma tecnica UNI 11743, sviluppata dal metodo Aticelca 501/2017 promosso dalla filiera cartaria, per verificare in laboratorio se i propri imballaggi sono riciclabili e per svilupparli in ottica di sostenibilità prima che arrivino nelle case dei consumatori.

Si tratta di una procedura che simula, in scala ridotta, alcune fasi dei processi industriali necessari a produrre carta e cartone da fibre usate e analizza sia i parametri di processo sia i parametri di qualità del prodotto ottenuto dalle fibre riciclate.

Il video girato presso il laboratorio evidenzia le principali fasi a cui un imballaggio viene sottoposto per verificarne la riciclabilità.

Si ringrazia Innovhub Stazioni Sperimentali per l’Industria srl Area carta.

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info