23/02/2011

WAL-MART: la sostenibilià nel packaging

Wal-Mart, colosso americano della grande distribuzione, ha lanciato ai suoi fornitori nel 2008 una scheda per la valutazione dei loro imballaggi (packaging scorecard), con l'obiettivo di raggiungere la riduzione degli imballaggi nella supply chain del 5% entro il 2013 (rispetto al 2008).
Dal lancio della card sono state registrate modifiche apprezzabili nella confezioni dei prodotti proposti dai fornitori attraverso l'utilizzo di materiali più sostenibili e riciclati, trasportati ottimizzati, minor consumo di energia e risorse naturali.
Inoltre queste modifiche hanno generato nei consumatori più attenzione verso il rispetto dell'ambiente visto che oltre 329.000 prodotti in Walmart hanno aderito alla valutazione del proprio packaging e hanno riportate sulle confezioni le informazioni sulla loro impronta ecologica. Ci si aspetta che entro la fine del 2011 anche gli acquirenti in Canada e Messico, saranno in grado di utilizzare le informazioni riportate per influenzare le proprie decisioni di acquisto.

Un esempio di sviluppo degli imballaggi? Negli USA, nel 2009, l'americana U.S. Packaging and Waste Networks in collaborazione con Pratt Industries, società leader nella produzione  di imballaggi e cartaria, per produrre le scatole della pizza in cartone riciclato hanno utilizzato parte del materiale di provenienza dal retro dei negozi Wal-Mart.
Nel complesso, il riciclo dei materiali ha fatto risparmiare denaro e ha fatto aumentare l'uso di cartone riciclato. Utilizzando cartone riciclato per questi imballaggi per la pizza, è stato evitato il conferimento in discarica di 8.600 tonnellate di cartone.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info