L’atelier Uroburo, con il patrocinio del Consolato del Giappone e del Consorzio Comieco presenta al FuoriSalone del 13-19 aprile 2010 una nutrita selezione di oggetti di design creati da talenti emergenti del Sol Levante.
Un gruppo di artisti che si sono riuniti per “percorrere sentieri universali nel tempo e nello spazio, eccitare le curiosità e indagare le menti degli altri”. Un percorso all’interno dell’espressione creativa.

Il loro viaggio nel contemporaneo parte dal contrasto luce/ombra che anima la casa tradizionale giapponese. Parecchie sono le lampade tra i pezzi selezionati per l’esposizione.

Ognuna con la propria voce: da quelle più ecologiche e ispirate alla natura in carta o legno, disegnate come veri e propri alberi con tanto di rami/lampadine ad altre in metalli vari molto più geometriche e lineari, pendenti o piantane, ma non per questo meno poetiche

L’incredibile ricchezza di materiali, di tecniche e lavorazioni, di linguaggi artistici - in un alternarsi continuo di luci e ombre, di colori a contrasto, di sensazioni differenti – sarà capace di spiazzare le aspettative: chi l’ha detto infatti che il Giappone debba essere soltanto sinonimo di minimalismo e funzionalità?

-----------------------------------
Presso la Fonderia Napoleonica Eugenia
Via Thaon di Revel, 21
Milano
-----------------------------------

Domenica 18 Aprile h 17-19
 
Tavola Rotonda

"Quale spazio per la creatività nella città che cambia?"
Interventi di
Ton Matton - artista e designer Berlin
Stefano Maffei - coordinatore Design
 Strategico, Politecnico di Milano
Gianandrea Barreca  - co-fondatore gruppo
 A12; direttore Master Urban Vision e Creative Hubs, Domus Academy Milano
Piers Roberts - fondatore Designersblock, Londra
Marianella Sclavi - Metrocult, Docente di Etnografia Urbana, Politecnico di Milano


Coordinano
Claudia Zanfi - direzione aMAZElab/Green Island
Pier Vito Antoniazzi - direzione Città e Salute coop/ Fonderia Napoleonica
 
-----------------------------------

19 aprile - ore 19
"Geodesign: il design tra globale e locale"
colloquio
 con Stefano Boeri



I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info